Apprendimento e benessere sono strettamente connessi

L’ approccio educativo che le insegnanti pensano e predispongono per i bambini e le famiglie della Scuola dell’Infanzia Santa Chiara è sempre mirato affinché sia occasione per vivere esperienze e opportunità concrete che possano diventare conoscenze e competenze per ciascun bambino.

Tre sono i pilastri pedagogici su cui si fonda il progetto educativo:

Incontrare

Proporre occasioni di incontro tra il bambino e l’evento, tra il bambino e l’altro

Trafficare

Permettere al bambino di essere in moto: soggettivo attivo e protagonista dell’esperienza con il suo bagaglio e i suoi bisogni

Rielaborare

Dare valore a ciò che il bambino incontra e ciò che vive

Con questo metodo si può aderire maggiormente ai tempi e agli interessi dei bambini partendo dall’osservazione delle loro conoscenze e abilità fino ad arrivare a un percorso adeguato alla sezione tramite la scoperta e l’azione.

Il bambino

Con noi il bambino è posto al centro dell’azione educativa e ha la possibilità e gli strumenti necessari per crescere come essere unico e irripetibile. Accanto ha sempre un’ insegnante che lo aiuta nella scoperta del valore di se stesso, delle cose e della realtà che lo circonda attraverso la valorizzazione del gioco esplorativo e la risoluzione dei problemi.

La scuola promuove la formazione integrale del bambino nella sua individualità e irripetibilità così che siano sviluppate tutte le sue potenzialità. Le finalità preposte riguardano i rami dell’ identità, dell’ autonomia, delle competenze e della cittadinanza.

Poiché il distacco  all’ambiente familiare è una fase delicata e critica per il bambino che si ambienta nella Scuola dell’Infanzia, le insegnanti riservano particolare attenzione a coloro che frequenteranno per la prima volta. L’ingresso nella Scuola dell’Infanzia è un evento che modifica  profondamente il bambino, il suo contesto di  apprendimento e le abitudini familiari per questo le insegnanti instaurano già dai primi giorni di Scuola dell’Infanzia un rapporto di conoscenza, di affetto, di fiducia e di protezione. Riservano a loro un’attenzione e una relazione individualizzata.

La famiglia

La famiglia rappresenta il contesto più influente per i bambini, è portatrice di risorse da valorizzare e da condividere nella scuola così da creare una rete solida di scambi e di responsabilità comuni. Anche verso le famiglie l’insegnante diventa facilitatore nei momenti di incontro e di scambio dialogato nei quali l’obiettivo risulta quello di costruire una comunità educante. La scuola di incontro tra le famiglie crea la possibilità di costruire rapporti di fiducia e nuovi legami di comunità.

Le insegnanti

Le azioni esplorative di ogni singolo bambino portano le insegnanti alla personalizzazione del percorso educativo, alla verifica dei personali apprendimenti e all’autovalutazione attraverso ipotesi, prove ed errori. La documentazione in diverse forme permette la visualizzazione del percorso di apprendimento di ciascuno e del gruppo. Nella pedagogia esperienziale l’insegnante diventa facilitatore.

Servizi

PRE SCUOLA

PRE-SCUOLA dalle 8 alle 8.30

PRE SCUOLA

POST-SCUOLA dalle 16.00 alle 18.00 con merenda

MENSA

MENSA con cucina interna

Progetti

ORTO

Orto

INGLESE

Inglese

PSICOMOTRICITA'

Psicomotricità

PITTURA

Pittura

CURA DI SE'

Cura di sé

PITTURA

Arte

Progetti Post-Scuola

MUSICA

Musica

DANZA

Danza

Ultimi articoli pubblicati